WIFI HOTEL

NEWS



04-08-2014 - Turisti cinesi: cosa cercano, cosa scelgono.

Il turismo cinese continua a crescere in tutto il mondo, compreso il nostro paese. L’indagine di Chinese International Travel Monitor rivela che oltre la metà dei turisti cinesi prenota gli alberghi tramite web o dispositivo mobile, prediligendo strutture a 3 o 4 stelle. Proprio la classificazione in stelle, oltre all’offerta di servizi, è il fattore determinante nella scelta della destinazione. Le voci di spesa che gli ospiti cinesi dichiarano più significative sono il ristorante e il servizio in camera, mentre, anche per loro, il wi-fi è uno dei servizi più importanti che un albergo può offrire, seguito dalla possibilità di pagare con carta di credito China Union Pay o Alipay e la presenza di staff che parli cinese.
Qui ulteriori informazioni disponibili nell’articolo di Event Report 


02-08-2014 - Un sito verifica la qualità del servizio wifi in Hotel

Si chiama hotelwifitest.com ed è stato lanciato lo scorso autunno. Grazie ad un algoritmo, il sito riesce a dare un’idea della velocità della connessione wifi in circa 100 mila hotel in tutto il mondo. Oltre a questa funzione principale, gli utenti, quando arrivano in hotel possono verificare in tempo reale la velocità della connessione. I dati raccolti servono a stilare le classifiche che gli altri utenti possono poi consultare sul sito. In sostanza, è come se fosse  un Tripadvisor per l’internet nell’hospitality, che sicuramente, come l’altra piattaforma, contribuirà nella scelta della struttura in cui soggiornare, soprattutto per viaggi di lavoro. Leggi la nostizia 


31-07-2014 - Via libera per le agevolazioni alla digitalizzazione degli Hotel

Il Decreto cultura, è legge: al via le agevolazioni per la digitalizzazione degli hotel. A sostegno della competitività del sistema turismo italiano, viene concesso un credito d’imposta per i periodi di imposta dal 2015 al 2019 per gli esercizi ricettivi singoli o aggregati con servizi extra-ricettivi o ancillari, nella misura del 30% dei costi sostenuti per investimenti e attività di sviluppo. Tra questi, rientrano gli investimenti per migliorare la digitalizzazione della struttura, come siti web o strumenti per la comunicazione e il marketing online e anche l’offerta di servizi di connettività più efficienti e professionali. Qui la comunicazione ufficiale del Ministero dei Beni Culturali

 


28-07-2014 - Social media e ricerca dei nuovi clienti.

I dati sugli investimenti in azioni di marketing sui social media parlano chiaro: continua a crescere l’entusiasmo delle aziende per queste piattaforme. Una ricerca di Gallup, società americana di consulenza, sottolinea come gli utenti non rispondano con il coinvolgimento atteso dai brand. L’indagine evidenzia come la maggioranza di essi, infatti, utilizzi i social per interagire con altre persone, non con i brand, e quindi questi non influenzano le loro decisioni d’acquisto. Questo non significa che i social non siano utili nel reclutare nuovi clienti, ma attenzione a non sopravvalutarli. E ricordarsi sempre che il cliente si conquista sia online sia offline. Qui l’articolo completo 


21-07-2014 - Il web marketing e le opportunità per il turismo.

Alla seconda edizione di WebReevolution, tenutosi a Roma lo scorso 4 luglio, si è parlato anche di web marketing per il turismo. È emerso un dato importante: “oggi la maggior parte degli hotel consegue il 70% del fatturato intermediato e il 30 di diretto. Grazie ad una buona strategia di web marketing, integrata e proprietaria, il rapporto può raggiungere il 50-50.” Anche in questo caso, si ribadisce l’importanza dell’attività online per hotel, ristoranti, caffè, intesa in termini di social media, storytelling, posizionamento, logiche SEO e SEM.
Qui l’articolo su TTG Italia.


10  11  12  13  14  15  16  17  18  19 

Immagine scheda